Patamu: Le ragioni di una scelta

 

Prima della registrazione del primo album, ci siamo trovati di fronte alla scelta se tutelare o meno, tramite un ente preposto, il nostro lavoro oppure lasciarlo ai social. Abbiamo optato per la prima ipotesi, ma non sapevamo proprio da dove partire. C'era la S.I.A.E., l'ente storico per la tutela del diritto d'autore, ma dal I gennaio 2013 il mercato è stato liberalizzato, facendo posto, di fatto, ad altre startup che si muovono in maniera estremamente più efficiente e dinamica, almeno a nostro modo di vedere.

 

 Il nostro occhio, ha vagliato varie ipotesi e vari enti, ma alla fine, dopo tantissime letture e dopo tanti confronti ha optato per l'ente PATAMU. I motivi sono presto detti:

è una startup giovane e dinamica fatta da gente giovane e dinamica;

è in Italia, a nostro avviso, l'unico ente alternativo in grado di fornire una procedura dinamica e veloce per l'iscrizione ed il deposito delle opere;

l'iscrizione costa infinitamente meno rispetto alla S.I.A.E. (anche se quest'ultima vedendo il terreno perso ha proposto un'operazione simpatia fornendo l'iscrizione gratuita a tutti gli under 30);

Ultimo, ma assolutamente non ultimo in ordine di importanza costa poco per il gestore di locale che ospita il vostro evento: l'ente lascia la libertà all'artista di decidere quanto e come riscuotere il compenso per il proprio diritto d'autore (contrapponendosi al noto salasso proposto ai gestori dalla S.I.A.E.)

 

Ovviamente tutto questo discorso resta valido per la musica inedita, se avete una cover/tribute band, il balzello della S.I.A.E. è attulmente insormontabile ed assolutamente obbligatorio. Gli autori che interpretate infatti avranno sicuramente dato alla S.I.A.E. il mandato per la tutela del loro diritto d'autore, pertanto il gestore (e voi) non potete assolutamente esimervi dal pagarla. 

Di fatto possono aderire al progetto Patamu non solo i musicisti, ma anche fotografi, pittori, scrittori e tutte le persone che hanno a che fare con l'arte in generale e producono opere di intelletto.

Il nostro nuovo album sarà di nuovo sotto la loro tutela e sotto la licenza distributiva Creative Commons, attualmente ci sembra ancora l'accoppiata vincente.

Squadra che vince non si cambia!

 

Se volete avere maggiori info sul progetto Patamu, vi invitiamo a consultare il loro sito cliccando qui!

 

 

 

Condividi questo articolo

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


PopUp MP3 Player (New Window)
 ◄◄ 
 ◄ 
 ►► 
 ► 
Giugno 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Copyright © 2013 - 2017. All Rights Reserved.